Saltar al contenido

COME SCEGLIERE UN PANNELLO SOLARE PER UNA BATTERIA

La questione della potenza dei pannelli solari e delle batterie non è sempre chiara, di seguito ti spiego come scegliere un pannello solare per una batteria.

Se stai pensando di caricare una batteria con i pannelli solari dovresti sapere diverse cose a riguardo, di seguito ti spiego COME SCEGLIERE UN PANNELLO SOLARE PER UNA BATTERIA

COME SCEGLIERE UN PANNELLO SOLARE PER UNA BATTERIA

La corretta scelta di un pannello solare è fondamentale per il funzionamento dell’intero impianto fotovoltaico. Influisce anche sulle condizioni della batteria al gel. Un pannello troppo grande o troppo piccolo si caricherà troppo velocemente o non avrà la forza per caricare la batteria, il che ha conseguenze negative sulla durata della batteria. È anche importante scegliere un regolatore. Per un regolatore di carica troppo grande pagheremo di più e l’energia in eccesso non verrà utilizzata, mentre un regolatore troppo piccolo limiterà il flusso di energia dal modulo solare o, in casi estremi, danneggerà il regolatore.

Tempo di ricarica della batteria al gel

Il tempo di ricarica ottimale della batteria è il cosiddetto tempo di dieci ore. Ciò significa che una batteria esemplare con una capacità di 100 Ah deve essere caricata con una corrente di 10 A per 10 ore. Questo è il tempo di ricarica ottimale per la batteria, garantendo la massima durata della batteria. Naturalmente, nella pratica varia. I sistemi fotovoltaici sono spesso selezionati per caricare il sistema entro 5-8 ore, in modo che dopo la scarica completa il giorno successivo, le batterie siano completamente ricaricate. Naturalmente, non c’è niente di sbagliato in questo se non riduciamo in modo significativo il tempo di caricamento.

Il tempo minimo di ricarica per la batteria al gel è di 5 ore. Va anche notato qui che la capacità nominale della batteria diminuisce nel tempo, il che riduce il tempo di ricarica. Quindi come scegliere il pannello solare ottimale per una batteria al gel. Il modo più semplice è ridurre la capacità della batteria espressa in Ah (Ampere ora) a Wh (Watt ora), in questo caso moltiplichiamo la capacità di 100 Ah per 12 V (media) e otteniamo la capacità della batteria entro i 1200 Wh Ciò significa che il nostro la batteria può funzionare con una carica di 100 W per 12 ore e poi si scarica.

Come abbinare la potenza di un pannello solare a una batteria.

Per i nostri calcoli utilizzeremo un pannello da 100W, questa potenza è il valore nominale e in condizioni reali, a causa della temperatura e dell’irraggiamento solare, può essere inferiore anche del 10%, quindi va moltiplicata per 0,9. Quando si calcola il tempo di ricarica per una batteria da 100 Ah con un pannello da 100 W, utilizzare la formula. 1200 Wh / (100 * 0,9) = 13,3 ore. Il calcolo ha mostrato che con una piena esposizione al sole e una batteria completamente scarica, il tempo di ricarica dovrebbe essere di circa 13,3 ore, che è un tempo accettabile. Va ricordato che la formula data è una stima e non un calcolo preciso perché non tiene conto della variabilità del sole, della resistenza, dello stato della batteria, ecc. Vale anche la pena non scaricare completamente la batteria. .

Utilizzando la formula sopra, dovremmo scegliere il tempo di ricarica della batteria non inferiore a 5 ore e non superiore a 15 ore. Tuttavia, se i nostri calcoli ci danno un tempo maggiore di 15 ore, si deve presumere che un tale sistema dovrebbe funzionare solo per equalizzazione. Un esempio è una nave dotata del suddetto sistema, che attende in porto tutta la settimana e viene utilizzata solo nei fine settimana. Il tempo di standby sarà così lungo che il pannello, anche se è troppo piccolo, alla fine ricaricherà completamente la batteria e la manterrà a piena potenza.

Come scegliere il tipo di regolatore di carica per il pannello solare.

A seconda del pannello solare che scegliamo, dobbiamo scegliere il regolatore appropriato per esso. Lavorare senza un regolatore di carica provoca la carica della batteria a una tensione troppo alta, che può portare alla sua distruzione il primo giorno di utilizzo.

A seconda di cosa ci interessa e per quali scopi si intende utilizzare il sistema, si deve scegliere una delle due tipologie di regolatori. Il primo, più economico PWM è dedicato a piccoli e poco impegnativi impianti fotovoltaici con pannelli piccoli, preferibilmente fino a 175W. Questi controller caricano le batterie in modalità boost collegando il pannello alla batteria. È una buona soluzione finché abbiamo il pieno sole. Tuttavia, se vogliamo lavorare all’ombra, dovremmo scegliere il controller MPPT con rilevamento power point. Grazie a questo sistema possiamo guadagnare fino al 30% di potenza in più all’ombra o con luce solare sfavorevole.

La potenza dei pannelli solari viene scelta in base a quanto dichiarato dal produttore nella scheda di catalogo. Questo parametro è solitamente la potenza espressa in watt di un pannello solare [Wp]. Il costruttore dichiara inoltre la massima tensione di esercizio che deve essere rispettata. Prestiamo meno attenzione alla corrente perché è diversa dal lato dei pannelli solari e dal lato del regolatore di carica.

Infine va aggiunto che i pannelli collegati in parallelo (più con più e meno con meno) aumentano la loro corrente (A) ma non aumentano la tensione, e i pannelli collegati in serie (più meno meno) aumentano la loro tensione ma non aumentano la tensione. . Naturalmente, in entrambi i casi, i watt di potenza aumentano

Riepilogo

La selezione del pannello solare e del controller di carica della batteria corretti non solo garantirà la corretta dinamica del sistema solare, ma ne aumenterà anche la durata. Nella scelta di un regolatore, vale anche la pena considerare l’opzione di uno schermo LCD, che offre la possibilità di monitorare l’impianto solare. Va inoltre ricordato che nella scelta di un convertitore di tensione, deve essere selezionato anche in modo adeguato alle dimensioni della batteria.

fondamentalmente questo è ciò che devi sapere come scegliere un pannello solare per una batteria